Home > Come contare le carte a blackjack

Come contare le carte a blackjack

Come contare le carte a blackjack

Impara come scommettere. In generale, devi aumentare la scommessa di 1 per ogni punto del conteggio. Se lo fai in modo più drastico, le telecamere ti punteranno subito. Mettiti alla prova. Prendi un mazzo completo senza jolly e inizia a contare. Dovresti arrivare alla fine vicino a 0, se hai contatto correttamente. Cerca di riuscirci in meno di 25 secondi. In questo modo, il software per la velocità non se ne accorgerà. Inizia a cronometrarti una volta che riesci a contare tutto il mazzo arrivando vicino a 0. Anche se è matematica di base, è facile confondersi. Non farti sorprendere se all'inizio finisci ogni volta con un numero diverso.

Prendi una carta e lasciala coperta. Passa tutto il mazzo e tieni il conto — qual è la carta coperta? Pensa a coppie. Quando vedi una carta bassa e una alta, si elidono a vicenda. Ricordati questo e sarà più facile quando le carte passeranno velocemente davanti ai tuoi occhi. Contare le carte sta tutto nel ricordare il conteggio. Farlo bene sta nell'accuratezza e nella velocità. Contare bene le carte è come andare in bicicletta: Pensando a coppie rende tutto più facile e ti permette maggiore accuratezza. Fai il calcolo esatto. Sono finiti i tempi quando i casino usavano solo un mazzo la maggior parte almeno.

Ora è più facile imbattersi in tavoli in cui si gioca con 5 o 6 mazzi contenuti in quello che è definito shoe. Per questo, il tuo conteggio potrebbe non essere corretto. Per scoprire quello vero, dividi il conto attuale per il numero di mazzi ancora da giocare. Per sapere quanti mazzi sono rimasti, dovrai dare un'occhiata discreta alle carte scartate. Fallo senza farti notare. Se invece giochi con un solo mazzo, inverti e moltiplica. Dovrai moltiplicare 4 x 4 e dividere 16 per 3 poco più di 5. Alcuni scelgono di contare con un mazzo, ma ricorda che il conteggio reale è sempre leggermente diverso solitamente in eccesso. Esercitati con delle distrazioni.

Va bene iniziare a contare le carte nella tranquillità di casa tua, a porte chiuse, con le tende tirate e il telefono staccato. Ma al casino come si fa? Ci saranno milioni di distrazioni contemporaneamente. Non importa quanto facile è fare i conti —se sbagli di 1, ti dai la zappa sui piedi. Accendi prima la TV. Poi la radio. Fai entrare il cane e i bambini e sarai quasi a livello di un banco da casino. Per non menzionare poi i vari occhi puntati addosso — devi essere accurato e tenere un "basso profilo". Metodo 3. Impara metodi alternativi. Per la cronaca, l'Hi-Lo è il più popolare per un buon motivo: Tuttavia ha molte variabili. Il 9 -0,5. Impara le statistiche di ogni variante.

Chi fa analisi statistiche conosce tutte queste cifre e sa che non è solo questione di "Funziona o no? Ci sono un numero di fattori da considerare: Quando si tratta di coefficiente di scommessa BC , Halves è il più alto. Serve per predire le scommesse. Questo determina decisioni e cambiamenti quando cambi una strategia di base durante il gioco. Ti dice insomma quando è meglio prendere l'assicurazione sulle carte perché l'Hi-Opt II ha un conto dell'asso addizionale. Come noterai, l'Hi-Lo non viene menzionato, perché sta esattamente nel mezzo di ciascun fattore.

Hi-Opt II ha un conteggio addizionale dell'asso e Halves è seccante aggiunge altra distrazione , mentre l'efficienza dell'Omega II non corrisponde al coefficiente di scommessa. Quindi, a meno che tu non sia il miglior giocatore di blackjack del mondo, scegli l'Hi-Lo. Apprendi il concetto di "wonging", ossia contare dalla retrovie. In soldoni vuol dire non sedersi al tavolo e contare finché non avrai la certezza che sia arrivato il momento buono. Quando il tavolo si raffredda, ti allontani. Purtroppo la facilità del conteggio di questo caso riduce la sua efficacia perchè non tiene conto delle combinazioni del blackjack ma solo della differenza tra carte alte e carte basse.

In ogni caso, la principale difficoltà di questo sistema di conteggio carte è di riuscire a mantenere alta la concentrazione durante tutto il gioco, memorizzando velocemente il valore di ogni carta per non commettere errori. Se riuscirai a rimanere sufficientemente attento per tutta la partita e ricordare di volta in volta il totale della somma mentale saprai che, se il totale che hai in mente è alto è il momento di scommettere di più, se invece è basso, la mano è a favore della casa e quindi è bene che tu scommetta il meno possibile oppure affatto.

Quindi ricapitolando, il sistema K. Sebbene il sistema descritto nel capitolo precedente lo consideriamo il più facile, anche questo che vi racconteremo non è da meno rispetto ai successivi. Anche se il problema di questi sistemi facili è la loro efficacia, ma si sa, quando è troppo facile poi è meno efficace. Questo sistema prende in considerazione le figure che valgono 10 tra le carte del mazzo e da un indicatore sul maggior rischio che potremmo prenderci sulla puntata.

In un solo mazzo di carte, composto da 52 carte, il rapporto delle figure con il totale delle carte è di 3, Nel conteggio che si effettua bisogna solo considerare le carte che valgono 10 che escono e in base a quello capire se ci sono nelle mani successive più probabilità che escano queste carte oppure no. Naturalmente bisogna tenere il conto di quanti mazzi ci sono prima della mischiata e in base a quello capire le carte che avanzano e quindi il rapporto in cui si è in questo momento. Per fare questo conteggio bisogna essere bravi con i conti, altrimenti sarà difficile stare al passo.

La certezza è che il rapporto iniziale di partenza è sempre di 3,25 indipendentemente dal numero di mazzi , e piano piano che escono le carte bisogna mentalmente aggiornare questo rapporto. La regola da rispettare è che se il rapporto supera il 3,25 allora le nostre probabilità diminuiscono, se il rapporto diminuisce allora aumenteranno le nostre probabilità. Tutto questo prendendo in considerazione che più carte che valgono 10 ci sono rispetto al totale e più ci sono probabilità di fare 21 o comunque un numero che si avvicina come ad esempio Questo è semplice da capire perchè se il rapporto aumenta vuol dire che diminuiscono le carte di valore 10 rispetto al totale e viceversa.

Personalmente a noi è capitato di sfruttare questa strategia con un trucco nel vario conteggio , infatti non stiamo a calcolare il rapporto ogni volta perchè non siamo capaci c'è chi ci riuscirebbe ma non noi ma andiamo a naso. Il trucco è sempre di considerare il rapporto 1 su 3. Se esce una figura su 3 carte allora il rapporto si mantiene attorno al 3,25 e quindi siamo in una situazione di incertezza, mentre se le carte che valgono 10 ne escono più di 1 su 3 allora il rapporto diminuirà e le probabilità aumenteranno. Prendete questo sistema come cultura personale e se lo applicate fatelo sempre a naso come abbiamo fatto noi.

Sebbene si tratti di un sistema facile, tenete sempre a mente che non è un metodo preciso nè scientifico: A nostro avviso è importante padroneggiare il sistema delle figure di dieci in quanto è una base per capire il conteggio delle carte in generale. Quelli che seguono Sistema Hi ghly Opt imum I e II , sono i due sistemi più difficili da mettere in pratica, in quanto evoluzione diretta dell'Hi-Lo ma sviluppati in modo tale da limitare al massimo gli errori statistici di tale conteggio madre, che rendono questi ultimi molto più precisi ed affidabili.

Sfortunatamente non è molto facile tenere il conto delle carte assegnandogli i valori che questi sistemi prevedono, ma per completezza te li mostriamo e li spieghiamo al meglio. Prima di analizzare il valore delle rispettive carte tieni presente che il sistema Hi-Opt I da elevate possibilità di vincita, molte di più degli altri, quando si gioca a BlackJack con un solo mazzo, ma devi mantenere un livello di attenzione totale, da vero professionista, ai quali tale sistema è consigliato, se sei alle prime armi invece utilizza prima quelli precedenti. Come sempre ci piacciono le cose pratiche, quindi anche in questo caso facciamo un esempio pratico che rende meglio l'idea più di ogni altra spiegazione e facciamo come se si stesse giocando con un unico mazzo di carte.

Nel caso in cui un asso sia già uscito nel primo quarto di mazzo il conteggio rimane invariato, invece quando durante il gioco del primo quarto di mazzo di assi ne sono già usciti 2 le tue probabilità di vittoria con il BlackJack diminuiranno sensibilmente e dovrai sottrarre -1 al conto RC. La situazione ottimale è essere ad un tavolo con 7 giocatori, perché, quando tutti i giocatori, compreso il banco, avranno effettuato la prima mano, sarà già uscito fuori circa metà mazzo, cioè 28 carte, quindi statisticamente ogni 2 mani dovrebbero uscire tutti e 4 gli assi.

Per tenere il conto degli assi in maniera pratica, la maggior parte dei giocatori utilizza le fiches, dato che è il modo più semplice, altrimenti le dita o quello che vuoi, nel caso volessi tenere tutto a mente sappi che la cosa non sarà per niente facile. Derivante direttamente dal sistema Hi Opt I, il sistema Hi-Opt II rappresenta in assoluto il sistema più professionale e preciso di conteggio delle carte , ma anche il più complesso ed è pertanto consigliato solo a giocatori professionisti. Entrambi i sistemi Hi Opt sono bilanciati, quindi parti col conteggio da 0 e arrivi alla fine a 0, in caso contrario vuol dire che hai sbagliato qualcosa.

Il nostro consiglio spassionato è che, siccome il sistema Hi-Opt II è più preciso del suo livello minore ma di poco e da maggiori possibilità ma solo se saputo padroneggiare alla perfezione, per la sua difficoltà avrai bisogno prima di familiarizzare bene con il sistema Hi-Opt I, solo dopo ti potrai lanciare all'utilizzo di questo. Quelli che seguono sono una serie di sistemi molto avanzati, in quanto entrano in gioco molte più variabili che li rendono particolarmente ostici da imparare e da mettere in pratica.

Questa sezione è quindi destinata a tutti quegli utenti che ci seguono e che sono già ad un livello avanzato ma vogliono affinarlo ulteriormente. Il sistema di conteggio carte Omega II è uno dei più complessi e precisi che ci sono in circolazione e che richiede notevole impegno da parte di chi lo mette in pratica, il che si traduce in concentrazione estrema e tanto allenamento.

Il sistema Omega II è, ad oggi, ritenuto come uno dei più potenti sistemi per contare le carte a BlackJack , ma anche uno di quelli riservati ad una tipologia di utenti molto esperta, in quanto, specie per un giocatore alle prime armi è praticamente impossibile da adoperare. La maggiore difficoltà è data dai valori delle carte da tenere a mente, molto diversi dagli altri sistemi, infatti:. Quindi, ogni volta che la carta uscente è compresa fra 2 e 6, si somma 1 al conteggio, mentre si sottrae 1 quando esce un asso o una carta del valore di 10; negli altri casi, nulla quaestio. Aggiorna il conteggio man mano fino a che le carte rimaste nel mazzo diventano poche.

Sistema K. Altro sistema per principianti, forse ancora più semplice del Hi-Lo appena visto. La semplicità estrema è anche il principale difetto, dato che tiene solamente conto della differenza tra i valori delle carte e non delle loro combinazioni blackjack. Se il totale calcolato è alto, conviene scommettere di più, mentre al contrario se è basso, la mano è a favore del banco, quindi è meglio giocare in difesa. Il sistema delle carte di valore 10 Altro sistema decisamente di facile apprensione che consiste nel contare solamente le figure. Il ragionamento sottostante a questo sistema è il seguente: Nel conteggio vanno tenute in considerazione solamente le carte che valgono 10 che escono di volta in volta ed in base a quello capire le probabilità che nelle mani successive escano altre carte di questo tipo, e tenere sempre a mente il coefficiente di 3.

Le nostre probabilità sono inversamente proporzionali al rapporto di 3. Tutto questo tenendo in considerazione che più carte che valgono 10 ci sono rispetto al totale e più sono le probabilità di fare 21 o comunque Questo è piuttosto intuitivo da capire:

Contare le carte al Blackjack

I vari metodi per contare le carte al black jack in modo da poter ottenere dei o 15 del banco che lo costringe a tirare con il mazzo ricco di carte basse come il 4, . Se ci pensi, i conta-carte nel blackjack non fanno niente di diverso dai giocatori di poker, Come per la precedente affermazione, anche queste due sono false. E' possibile imparare a contare le carte al BlackJack? il conteggio delle carte con il sistema del mit HI-LO è quello che dà maggiori garanzie di. Contare le carte a blackjack è un metodo che, per tanti anni, è stato usato da le carte a blackjack si assegnava un +1 a carte come i dieci, i jack, le donne, i re. Negli ultimi anni la popolarità di film come 21 e libri come Bringing Down Strategie che implicano la capacità di contare il numero di carte. Come imparare a contare le carte a Blackjack, quali sono i metodi per principianti e quelli più avanzati con tutti i consigli su come apprendere nel più breve. Come Contare le Carte. Contare le carte al blackjack serve per dare un vantaggio al giocatore. Contrariamente a quanto si pensi, non richiede un cervello alla.

Toplists